skip to Main Content

DESIGNERS

Gabriele D’Angelo

Nato nel 1989 ad Alcamo, dopo aver studiato e vissuto a Firenze per diversi anni, nel 2016 torna nella sua terra, la Sicilia, dove attualmente vive e lavora. Le sue ispirazioni provengono tutte da li, dalle storie, architetture, decori e stili che in Sicilia si perpetuano e mischiano da secoli. Il suo modo di progettare tende a sintetizzare tutti questi stimoli, cercando di andare oltre il semplice rapporto forma/funzione. Dal 2017 è co-fondatore e responsabile del design del brand Trame Siciliane.

Officina77

O77 è uno studio-laboratorio che nasce, nel 2007, dall’incontro professionale degli architetti siciliani Margherita Alioto e Mimma Occhino. Dopo la laurea in architettura conseguita presso l’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, entrambe lasciano la loro terra di origine, per confrontarsi con altre realtà professionali diversificate e di più ampio respiro. Gli anni trascorsi lontano dalla Sicilia hanno permesso loro di guardarla con nuovi occhi, per scoprirla come se fosse la prima volta. Così hanno deciso di far confluire energie ed esperienze nella creazione di un progetto comune: il loro studio. I progetti di O77 sono frutto di una filosofia progettuale votata all’attenzione per il dettaglio! Gli oggetti, che nascono dal processo creativo dei due architetti, hanno come obbiettivo quello di suscitare stupore ed emozioni, evocando memorie, consuetudini e tratti culturali distintivi dell’isola.

Luca Maci

Architetto e designer siciliano, nato a Lentini (Sr) nel 1979. Formatosi a Reggio Calabria presso l’Università “Mediterranea”, dove ha svolto attività didattica nei corsi di composizione e progettazione architettonica coadiuvando Marcello Séstito per circa un decennio e collaborando con lui a progetti, concorsi, allestimenti. Nel 2007 consegue con lode la laurea in architettura con il progetto di un centro sportivo galleggiante sul Lago di Lentini selezionato ed esposto, nel 2008, all’esposizione internazionale di Saragozza, Spagna. Nel 2009 torna in Sicilia ed avvia la propria attività con studio a Lentini, traendo ispirazione per la sua ricerca dalla tradizione isolana. Nel 2015 inizia ad occuparsi di design con progetti di elementi di arredo. Con il tavolino Conca, nel 2016 viene premiato con il Taomoda Award Talent Design; l’anno successivo viene selezionato per la mostra “Prossimo Futuro – 45 designer italiani under 40” e premiato con la menzione d’onore “E. Sottsass” al “Materia- Indipendent design festival” di Catanzaro.

error: Content is protected !!
X
Close search
Back To Top